La poppata di una mamma felice

“UHH, DEVI ALLATTARE FRANCESCHINO? LO ATTACCHI AL SENO? POSSO GUARDARE? O ancora “ DEVI DARE IL BIBERON A GELSOMINA? DALLO A ME, FACCIO IO!

EH NO,basta! Per una poppata felice, serve una mamma FELICE! E la mamma è felice, quando fa tutto da sola, perchè solo lei, nella sua grande sensazione di ONNIPOTENZA, sa cosa fare.
Innanzitutto: niente persone intorno che danno suggerimenti, televisione accesa o rumori assordanti!
Già è difficile capire come fare, meno rumori ci sono meglio è. Un po’ come quando stiamo facendo retromarcia in macchina e spegniamo lo stereo. Identico.
Se le distrazioni vengono da altri figli, date loro qualcosa di bello da fare, magari nella stessa stanza , ma in silenzio, in modo da potervi concentrare con il piccolo affamato che non riesce ancora a capire come succhiare dal seno di mamma sua!
Cambiate il pannolino. Mangia molto meglio se ha il pannolino pulito e voi potete godere un attimo di tranquillità quando, appena finita la poppata crollerà nel sonno profondo con il culetto bello asciutto! (…ancora per poco)
Scegliete una posizione comoda. Prima di iniziare una poppata, al seno o al biberon, trovate un comodo sostegno per la schiena e per le braccia che sorreggono il bambino!
Ruttino. Quante mammine rassicura questo ruttino! Dopo averlo sentito sembra tutto più bello, più sereno! E’ il segno che potete metterlo a ninna. Ma, cercate di farglielo fare anche a metà poppata, perchè potrebbe essere solo gas intestinale che gli riempie il pancino!
E infine, quello che io preferisco in assoluto, il contatto fisico! Abbracciatelo e accarezzatelo il vostro bambino, sempre. Ricordate che nutrirlo non soddisfa solo il suo bisogno di cibo, ma anche quello di amore. Quindi, ogni poppata, non è solo ora della pappa, ma create un momento solo vostro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *