Natura da pollice…ROSSO

Le mamme dal pollice verde ma soprattutto quelle che non conoscono bene le piante e le loro caratteristiche devono stare attente e conoscere eventuali foglie e fiori che possono essere nocivi se ingeriti.

Innanzitutto sarebbe meglio etichettare le piante tenute in casa, in modo da identificarle nel caso in cui il bambino ne mangiasse le foglie, fiori o bacche e poter intervenire rapidamente dando informazioni al pediatra o al centro antiveleni.

Di seguito un elenco delle piante da appartamento velenose, alcune anche in dose minime:

  • edera
  • digitale
  • bulbi di giacinto ( solo se assunti in grandi quantità)
  • ortensie
  • rizoma di iris
  • mughetti
  • filodendro
  • ciliegia di Gerusalemme

Le piante da esterno velenose comprendono:

  • azalea
  • rododendro
  • caladio
  • bulbi di giunchiglie e narcisi
  • alloro
  • semi di campanella
  • ligustro
  • foglie di rabarbaro
  • piselli odorosi
  • foglie di pomodori
  • baccelli e semi di glicine
  • agrifoglio natalizio
  • vischio
  • stella di natale ( non velenosa ma irritante)

Il consiglio per circondarsi di verde in casa senza correre nessun rischio è certamente quello di sistemare in alto lontano dalla portata del bambino ed evitare che foglie o fiori possano cadere sul pavimento.

Potete trovare l’indirizzo e il numero del centro antiveleno operativi 24 ore su 24 sul sito

http://www.angelini.it/wps/wcm/connect/it/Home/Patologie-e-cure/Pronta-medicazione/Speciali/Veleni-e-avvelenamenti/Centri-antiveleno-in-Italia#902bca56-5a11-4eb8-9c63-45d6ea5b915e

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *