Metodo FlyLady

Cos’e’ il metodo Flylady? Non bisogna lasciarsi trarre in inganno nel fare la traduzione dall’inglese all’italiano, il risultato sarebbe scorretto. Perchè Flylady, ossia “signora volante”, è una soluzione che aiuta chiunque ad organizzare a tenere pulita la propria dimora, eliminando il disordine e stabilendo semplici regole di routine, per ottenere la casa sempre bella, fresca e profumata.

Questo metodo, nasce il l 7 dicembre 1999. Qualcuno ha chiesto aiuto alla Statunitense Marla Cilley, l’ideatrice del metodo, e il gruppo di “Mentoring FlyLady” ha avuto inizio. Questa organizzazione sta prendendo piede velocemente anche in Italia, con un seguito di un milione di followers.

Con una iscrizione gratuita <<Puoi anche avere questa pace, e non ti costerà un centesimo! >> così scrive l’inventrice del sistema, Marla Flylady, invierà passo dopo passo, quotidianamente, consigli e vere e proprie video lezioni di “FLYing”, agli utenti. Attraverso le babysteps, lei imposterà la routine, aiutando a sbarazzarsi del disordine e mettere in ordine la casa cambiando anche lo stile di vita, in base alla propria esperienza personale.

Le tre regole base del club sono:

Ciò che non importa, non importa.

  1. Ridere ogni giorno. Anche se è a te stesso.
  2. Amare come se non ci fosse un domani.

Fly Lady, sembra una Mary Poppins futuristica. Molte persone testimoniano a favore di questa “superta” magica asserendo che questo sistema abbia salvato le loro vite private e continuano a seguirlo e a benedirlo!

Un esempio dei suggerimenti dell’autrice sono:

  • Stabilire piccole routine prima e poi lavorare a più elementi. Scegli tre cose per la mattina e tre cose per la sera.
  • La coerenza è la chiave di tutto questo. Dobbiamo fare il nostro tempo con le nostre routine. Non succede durante la notte. È il risultato di piccoli cambiamenti durante diversi mesi. Piccoli passi!
  • Prenditi il ​​tuo tempo e goditi il ​​processo. Non si sente pressato per fare tutto in una volta. Vale la pena di andarsene lento. Ci vogliono 28 giorni per stabilire un'abitudine. È la pratica che lo fa funzionare. 

L’idea di Marla Cilley è quello di aiutare le persone e a quanto pare, ci sta riuscendo!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *