Baby Pyjama Pupple doll – Pigiamino luminoso per curare i bambini dall’ittero

I bambini che soffrono di ittero dopo la nascita, vengono trattati con luce a corto raggio. I ricercatori di Empa, (Istituto di Ricerca a Dubendorf, Svizzera) hanno ora sviluppato dei pigiami illuminati che sostituiscono il trattamento in un incubatore. Questo significa che i neonati possono diventare sani mentre sono caldi e felici nelle braccia delle loro madri.

Ma cos’e’ l’ittero neonatale? Bilimetrix, research and innovation, lo spiega così:

<<L’ittero neonatale è una condizione frequente nei neonati che si evidenzia per la colorazione giallastra della pelle e della parte bianca degli occhi (sclera), causata dall’eccesso di bilirubina in circolo prodotta dalla distruzione dei globuli rossi.Nei casi lievi o moderati, solitamente è il neonato stesso che entro 1 o 2 settimane rimuove la bilirubina in eccesso, mentre se l’ittero è più grave (severo) risulta indispensabile la fototerapia.Le conseguenze degli alti livelli di bilirubina possono essere molto gravi: se non diagnosticato immediatamente, l’ittero severo può causare danni neurologici che perdureranno per tutta la vita. Questa grave patologia si chiama Kernittero e i bambini che la sviluppano possono presentare: paralisi cerebrale, ritardo mentale, perdita di motricità, danni all’udito e, nei casi più gravi, anche la morte.>>

I ricercatori della divisione Empa Membrane e Tessili Biomimetici hanno migliorato notevolmente la procedura del trattamento dell’ittero neonatale. La squadra, guidata da Luciano Boesel, ha sviluppato i pigiami illuminati per i bambini che trasformano il trattamento, in un’esperienza quasi di benessere.

Maike Quandt, autore principale della pubblicazione asserisce che i tessuti fotonici di raso,sono lavabili e tollerati dalla pelle di ogni bambino.

 Le intensità luminose di 30 microwatt per centimetro quadrato nello spettro blu, ossia in incubatrice, trasformano la bilirubina tossica in una forma solubile che può essere facilmente rimossa dagli organi immaturi dell’infante.

 Il prototipo del pigiama attualmente irradia la luce blu dai tessuti fotonici ad una minore intensità luminosa. “Per la produzione commerciale, pertanto l’intensità luminosa dei pigiami deve essere aumentata in qualche modo”, dice Maike Quandt. 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *